Uno spazio di approfondimento delle tematiche a noi care. Video interviste e articoli su società, costume e attualità.

La storia di: Francesco

Questa è la storia di Francesco, affetto da Trisomia 18 e… ancora vivo, vegeto e sorridente. Questa precisazione non è mancanza di sensibilità verso le storie raccontate in passato, ma solo un piccolo accento colorato dedicato a quella mamma che mi ha chiesto espressamente, in privato, di raccontare una storia che parlasse di trisomia si…

Condividi

Campioni d’Europa!!

La nazionale italiana di Basket, composta da atleti affetti dalla sindrome di Down, è campione d’Europa. Medaglia d’oro! Antonello Spiga, Lorenzo Puliga, Fulvio Silesu, Alessandro Ciceri, Emanuele Venuti e Gianluca La Fornare, guidati dal coach Bufacchi hanno battuto 26-8 i padroni di casa del Portogallo in finale e si sono aggiudicati la medaglia d’oro nella kermesse europea…

Condividi

Le interviste di Tommigiornale: Luigi e “Mondo C.H.A.R.G.E.”

Luigi Di Lello ci parla di “Mondo C.H.A.R.G.E.” (la prima associazione italiana per la sindrome di C.h.a.r.g.e, della quale è presidente) e di Maurizio, suo figlio, affetto dalla C.h.a.r.g.e.. il sito dell’associazione: https://mondocharge.it/ la pagina facebook dell’associazione: https://www.facebook.com/Mondo.charge/   “se ti piace quel che faccio e pensi sia utile, sappi che non ci guadagno nulla,…

Condividi

Il pugile con un braccio solo

 “I campioni non si costruiscono in palestra. Si costruiscono dall’interno, partendo da qualcosa che hanno nel profondo: un desiderio, un sogno, una visione. Devono avere volontà e abilità, ma la volontà deve essere più forte dell’abilità”. Muhammad Alì Questo ragazzo, pugile dilettante Koreano, è l’incarnazione di quanto disse Alì. Un solo braccio, ma tanta voglia…

Condividi

La storia di: Cleofe

Questo è il primo articolo della nuova serie de “la storia di” e non vedevo l’ora di ricominciare questa rubrica alla quale tengo davvero molto. Cleofe nasce il 22 agosto 2016. Maria Teresa e Luciano si definiscono “aperti alla vita”, sono molto credenti e non hanno mai fatto segreto di volere una famiglia numerosa. Dopo…

Condividi

Patrizia, malata di SLA, è la prima persona ad approfittare in Italia della legge sul biotestamento

Patrizia Cocco, 49 anni, malata di Sla da 5, ha detto basta approfittando della nuova legge sul biotestamento. Dopo aver ripetuto per ben 4 volte, e di fronte ai familiari che le erano testimoni e l’appoggiavano, di voler smettere di lottare, ha rinunciato alla ventilazione e ha chiesto che le venisse somministrata la sedazione palliativa…

Condividi